Il Trofeo

Hai lasciato il segno, non ci sono dubbi, quei segni che pochi esseri umani sono in grado di poter imprimere nei cuori dei loro cari. Dedicato a te, cara amica mia.

“Sei stata e sarai Sempre con noi

L’edizione 2020 è nata per gioco. Una scommessa non per dimostrare qualcosa a qualcuno ma per realizzare qualcosa di diverso dagli altri. Lo abbiamo inteso come momento di allenamento di un gruppo di amici che avevano voglia di incontrarsi e rilassarsi insieme facendo quello che da anni, con professionalità, avevano sempre fatto: vivere per la scherma e vivere per i propri allievi.

Così sono iniziati i preparativi della nostra avventura. Una miriade di telefonate e videochiamate che, nonostante le difficoltà e le avversità, ci servivano per darci la forza di non mollare.

Abbiamo avuto momenti di sconforto, ma ricordo bene la tua grinta e la tua positività nella convinzione che si doveva proseguire e non fermarsi davanti a nulla.

Tutto finiva in risate. E proprio quei momenti ci sono serviti a non cadere nello sconforto. Sì quel sorriso dolce e solare che hai sempre avuto stampato in viso…sempre e comunque.

Ci siamo riabbracciati a Palermo ed abbiamo iniziato questa nuova avventura insieme come avevamo immaginato. Con le nostre famiglie e con i nostri allievi.

Giorni meravigliosi trascorsi in armonia e serenità. Lavoro, divertimento e poi di nuovo lavoro, fino a giungere dopo cena al nostro appuntamento con il digestivo seduti in un tavolino in totale rilassatezza e spensieratezza.

Chiacchere su chiacchere, stupide, banali, battute che allietavano il nostro stare insieme.

La positività al Covid-19 di un atleta, ci ha imposto una chiusura anticipata della meravigliosa avventura ma ci ervamo promessi di rivederci presto e, sicuramente, di ritornare a Palermo con la 2^ edizione del Sikania Fencing Camp.

Poi…….Ottobre…..una telefonata……un ripetere “è impossibile, ditemi che non è vero”! Momenti di incredulità in attesa di una conferma che non volevamo avere.

Arriva quella maledetta ed angosciante conferma.

Quando accade che una persona a noi cara ci lascia, tutto il mondo sembra caderci addosso; tutto sembra ingiusto e crudele.

Ma ti avevo fatto una promessa e le promesse, come i nostri genitori ci insegnao, vanno mantenute…..costi quel che costi.

Ecco, cara Serena, noi la promessa la stiamo mantendo e lo faremo portando dentro i nostri cuori la tua gioia infinita ed il tuo sorriso, certi che sarai con noi anche questa volta.

La cosa più ingiusta della vita è il modo in cui finisce, ma la cosa più bella è l’immortalità del ricordo che ognuno porta dentro il proprio cuore.

E vogliamo ricordarti a modo nostro. Nell’unico modo che il mondo che ci ha fatto conoscere, ricorda le persone care.

Questo 1^ Trofeo “Serena Greco”, dovrà essere un momento di gioia perchè tu avresti voluto così. Difficile ma riusciremo a trovare la forza per te, tuo marito, i tuoi figli (anche quest’anno loro saranno dei nostri).

Porteremo con noi il tuo ricordo e ciò che ci ha lasciato perchè, cara amica, le persone come te lasciano, come le comete,una scia indelebile lungo l’orizzonte del nosto cielo che è la vita.

G.B.

You have left your mark, there is no doubt, those marks that few human beings are able to impress in the hearts of their loved ones. Dedicated to you, my friend.

You have been and will always be with us”

The 2020 edition was born for fun. A bet not to prove something to someone but to achieve something different from others. We intended it as a training moment for a group of friends who wanted to meet and relax together doing what they had always done for years, with professionalism: living for fencing and living for their athletes.

Thus began the preparations for our adventure. A myriad of calls and video calls that, despite the difficulties and adversities, we needed to give us the strength not to give up.

We have had moments of despair, but I remember well your determination and your positivity in the belief that you had to continue and stop at nothing.

It all ended in laughter. And those moments helped us not to fall into despair. Yes, that sweet and sunny smile you’ve always had on your face… always and in any case.

We hugged in Palermo and started this new adventure together as we had imagined. With our families and with our athletes.

Wonderful days spent in harmony and serenity. Work, fun and then work again, until after dinner we reach our appointment with the digestive sitting at a table in total relaxation and lightheartedness.

Chat about chat, stupid, banal, jokes that gladdened our being together.

An athlete tested positivity at Covid-19 forced us to close the wonderful adventure early but we promised to meet again soon and, of course, to return to Palermo with the 2nd edition of the Sikania Fencing Camp.

Then……..October…..a phone call …… repeating “it’s impossible, tell me it’s not true”! Moments of disbelief waiting for a confirmation that we didn’t want to have.

Here comes that cursed and distressing confirmation.

When it happens that a person dear to us leaves us, the whole world seems to fall upon us; everything seems unfair and cruel.

But I made you a promise and the promises, as our parents taught us, must be kept… ..at any cost.

Dear Serena, my friend, we are keeping the promise and we will do it by bringing your infinite joy and your smile into our hearts, certain that you will be with us again this time.

The most unfair thing in life is the way it ends, but the most beautiful thing is the immortality of the memory that everyone carries within their heart.

And we want to remember you in our own way. In the only way that fencing, it remembers loved ones.

This 1st “Serena Greco” Trophy must be a moment of joy because you would have wanted it that way. Difficult but we will be able to find the strength for you, your husband, your children (this year they will be one of us too).

We will take your memory with us and what he left us because, dear friend, people like you leave, like comets, an indelible trail along the horizon of our sky that is life.

G.B.